Unisciti agli oltre 15.000 follower di IMP

automazione-it.com
norelem

I componenti standard di norelem si integrano con i processi digitali e aprono le porte al futuro dell'industria manifatturiera

La sempre maggiore integrazione dei processi digitali nelle linee di produzione è una delle principali rivoluzioni a cui l'industria sta assistendo. Marcus Schneck, CEO di norelem, spiega in che modo dati e componenti standard sono cruciali per la digitalizzazione e la trasformazione dell'industria manifatturiera.

I componenti standard di norelem si integrano con i processi digitali e aprono le porte al futuro dell'industria manifatturiera

Negli ultimi anni abbiamo assistito a grandi cambiamenti nel modo in cui dati e processi digitali vengono utilizzati nell'industria manifatturiera, dall'uso di dati CAD fino alla robotica, per svolgere attività produttive chiave: ma il successo digitale è dovuto alla cura dei dettagli. Con un numero sempre crescente di componenti standard utilizzati quotidianamente nella progettazione e produzione industriale, l’evoluzione dei componenti intelligenti svolge un ruolo chiave nel garantire che le tecnologie digitali possano essere sfruttate in modo efficiente. È grazie a questi progressi e all'integrazione dei componenti standard con i processi digitali che si otterranno notevoli miglioramenti nella progettazione e nello sviluppo di nuove soluzioni, oltre che una minimizzazione dei tempi di inattività e di manutenzione.

Gli stessi componenti standard stanno diventando sempre più digitalizzati, il che significa che progettisti e produttori hanno la possibilità di creare processi ottimali sin dall'avvio di un nuovo progetto. Lo si può osservare, ad esempio, con i componenti standard in grado di fornire risposte sullo stato del prodotto o di visualizzare su uno schermo le forze di serraggio quando richiesto.

Man mano che lo sviluppo dei componenti standard offrirà una maggiore integrazione digitale, i progettisti avranno a disposizione maggiori opportunità di ottimizzazione e continueranno a svolgere un ruolo integrale nei processi di ingegneria digitale. È quindi indispensabile che questi prodotti si integrino bene con i sistemi di elaborazione dati esistenti, in modo che progettisti e produttori abbiano la possibilità di scegliere i prodotti più adatti ai loro progetti.


I componenti standard di norelem si integrano con i processi digitali e aprono le porte al futuro dell'industria manifatturiera

Progettazione di componenti standard pensando all'integrazione digitale
Alcuni componenti standard possono essere progettati per integrarsi meglio di altri con i processi digitali, ma i componenti ideali per facilitare l'integrazione digitale sono in special modo quelli che permettono il posizionamento, lo spostamento e la misurazione. Un esempio è l'indicatore di posizione norelem con interfaccia elettronica IO link. Si tratta di componenti che vengono tipicamente utilizzati per verificare le regolazioni del formato, al fine di ridurre efficacemente i tempi di attrezzaggio e aumentare l'efficienza di una macchina automatica. Si integrano bene con i sistemi tecnologici intelligenti perché utilizzano un'interfaccia di comunicazione standardizzata. Sono inoltre molto versatili e possono essere utilizzati in diversi tipi di applicazioni, ad esempio in una fresatrice o nell'industria dell'imballaggio. Infatti, uno dei punti di forza dei componenti standard di norelem sono le interfacce standardizzate, che consentono un’integrazione semplificata con i processi digitali.

Altri esempi di componenti standard norelem che si integrano bene con i processi digitali sono i motori passo-passo, gli interruttori di sicurezza, gli interruttori di sicurezza a cerniera e i pressori a molla con sensori di stato.

I motori passo-passo norelem hanno un controllo di posizionamento integrato, il che significa che possono essere programmati tramite software. Pertanto, i clienti possono controllare la velocità e la durata operativa del motore, e altre caratteristiche programmabili. Sono motori progettati per essere utilizzati in aree in cui qualcosa deve muoversi senza l'intervento umano. In questo modo, una volta programmati, i motori possono funzionare da soli, il che a sua volta riduce i tempi di inattività e protegge gli operatori.

Gli interruttori di sicurezza magnetici, invece, sono realizzati per essere utilizzati su porte di sicurezza, coperture di sicurezza e portelli. L'interruttore di sicurezza funziona senza contatto grazie a un sistema di codifica magnetica, pertanto nessun contatto umano è richiesto. L'elettronica si trova in un alloggiamento completamente ermetico. A seconda della versione, lo stato della commutazione è mostrato da un LED. L'apertura del dispositivo di sicurezza porta automaticamente a un arresto sicuro del sistema, che a sua volta protegge gli operatori.

Gli interruttori di sicurezza a cerniera norelem sono utilizzati per monitorare la posizione delle porte di sicurezza a battente, delle botole di protezione e delle cappe. Il dispositivo di protezione è monitorato direttamente nella cerniera. Per le versioni a preimpostazione universale, l'angolo di commutazione è regolabile liberamente sull'intero intervallo operativo. Un ausilio di montaggio assicura un rapido allineamento a porte e stipiti. Questi interruttori trovano applicazione in diversi settori, ad esempio nella costruzione di macchine speciali.

Un ultimo esempio sono i pressori a molla norelem che utilizzano sensori di stato. Tramite l'interruttore di fine corsa incorporato è possibile inviare un segnale elettrico di controllo, consentendo ai clienti di controllare semplici processi meccanici e di posizionare con precisione i pezzi utilizzati.


I componenti standard di norelem si integrano con i processi digitali e aprono le porte al futuro dell'industria manifatturiera

Produzione industriale a prova di futuro
Il settore manifatturiero deve essere in grado di adattarsi a diverse condizioni di lavoro. Nonostante la tecnologia permetta di controllare le macchine fuori sede, l'aspetto manutentivo della produzione è molto difficile da gestire.

Nella maggior parte dei casi, la manutenzione viene svolta a partire da un'ispezione visiva, ma ciò non è possibile quando la macchina è fuori sede. L'assenza di una procedura di manutenzione remota che affianchi il lavoro a distanza può generare dei rischi, come l'usura di componenti che non possono essere riparati e guasti imprevisti dei macchinari.

La soluzione consiste nell'integrare i componenti dei macchinari con processi digitali al fine di consentire ai manutentori di diagnosticare i problemi e risolverli da remoto.

È possibile, ad esempio, aggiungere sensori alle apparecchiature per rilevare parametri fisici, come vibrazioni e calore. Oltre a non richiedere ripetute visite in cantiere, questo approccio elimina [anche] la necessità di lunghi e noiosi test diagnostici. Avendo a disposizione i dati giusti, è possibile ordinare i componenti standard il più rapidamente possibile e riparare così la macchina.

Fornire i sistemi corretti
Poiché i componenti intelligenti di questo genere stanno diventando sempre più comuni nella produzione, oltre ad essere un requisito sempre più importante per favorire l'innovazione e la crescita, norelem ritiene che sia una responsabilità fondamentale supportare clienti e produttori nel processo di acquisto. Il catalogo THE BIG GREEN BOOK, il team tecnico commerciale e la piattaforma di acquisto online di norelem sono tutti stati pensati per fornire ai produttori e ai clienti i dati e il supporto necessari per aiutare a prendere le decisioni di acquisto più efficaci.

Con una gamma completa di prodotti per l'ingegneria meccanica, norelem si impegna a fornire i migliori componenti meccanici e i corrispondenti componenti elettrici utili per le applicazioni digitali dei futuri sistemi di produzione. Per consultare l'intera gamma di prodotti norelem, visitare il sito www.norelem.it

  Richiedi maggiori informazioni…

LinkedIn
Pinterest

Unisciti agli oltre 15.000 follower di IMP